World of Darkness

Fare finta però che qualcosa non ci sia, non la fa davvero sparire.

VtR-live
HoD-gdr
 

 

Almeno una volta nella vita, chiunque di noi ha avuto la sensazione che nel mondo ci fosse qualcosa che non andava, che non tutto era come sembrava. A volte percepiamo verità sinistre che si nascondono dietro una facciata di normalità, parzialmente velata dalle razionali e ordinate “leggi di natura” che ci insegna la scienza. Ci dicono che le credenze medievali nei mostri e nella magia erano solo delle superstizioni primitive. Al giorno d’oggi, siamo diventati troppo intelligenti per credere ancora a queste sciocchezze. O di questo vorremmo convincerci. Ma di notte, quando le ombre si allungano e il vento fischia in mezzo agli alberi, rabbrividiamo e ricordiamo le antiche verità, le verità dei nostri antenati, che avevano ottime ragioni per aver paura del buio. Dentro di noi sappiamo che il mondo è un posto molto più terrificante di quanto permettiamo alle nostre menti razionali di riconoscere. Accettare queste verità inconsce vuol dire aprire le porte della follia,soccombere al caos primogenito che si annida oltre i confini della nostra percezione. E meglio chiudere gli occhi e fare finta che non ci sia, se non lo guardiamo, forse neppure lui vedrà noi.
Fare finta però che qualcosa non ci sia,però, non la fa davvero sparire. L’aiuta soltanto a nascondersi meglio. Hai predatori piace nascondersi dalle loro prede,che altrimenti fuggirebbero via spaventate.
Un mondo in cui questi predatori esistessero davvero è il peggiore incubo che qualsiasi teorico delle cospirazioni possa immaginare. ln una realtà del genere, essi tramano nell’ombra contro di noi, tirando i nostri fili come burattinai chinati sulle loro marionette, nascosti nelle tenebre al di la delle luci del palcoscenico. L’unica protezione che abbiamo è la nostra ignoranza,l’oblio che ci permette di continuare a vivere giorno dopo giorno, cercando di costruire qualcosa che abbia un significato “reale”: una carriera, una casa, una famiglia. Ma se queste creature fossero reali? E si annidassero tra le ombre come antichi predatori, pronti a manipolare o strappare via le nostre vite? E’ difficile credere in qualcosa che non si può vedere. Forse loro vogliono così.